Portare la diversità nell’Influencer Marketing

Una volta al mese pubblichiamo una classifica riguardante determinati settori dell’Influencer Marketing. Questo mese vediamo al primo posto gli Influencer di Instagram che puntano sulla diversità e hanno utilizzato l’hashtag #diversity. Vedremo inoltre l’utilizzo dello stesso hashtag da parte dei brand, un trend sempre piú popolare. I Ranking dell’Osservatorio di Buzzoole sono elenchi dei migliori Creator in specifiche aree di interesse, create grazie alla nostra tecnologia e curate dal content team. 

Il mese scorso abbiamo presentato i migliori Beauty Creator su Instagram, mentre oggi presentiamo l’analisi dei migliori Creator e Brand di Instagram tracciando l’utilizzo dell’hashtag #diversity. Questi Influencer prendono ispirazione dal mondo che li circonda, creano post coinvolgenti, inclusivi e – come suggerisce l’hashtag – creano contenuti che sostengono la diversità. 

Metodologia

Per prima cosa abbiamo raccolto informazioni a riguardo dell’uso dell’hashtag #diversity e creato un elenco di Creator e Brand. Dopodichè li abbiamo classificati a seconda dell’engagement per post (numero di post e commenti per post nel periodo da noi preso in considerazione) e l’aumento medio dei follower. Per questa particolare classificazione, abbiamo creato due categorie diverse rispetto al passato – quando l’unico criterio era la dimensione del loro audience – Creator e Brand. In generale i Ranking di Buzzoole non tengono in considerazione le celebrità, le star della TV e le persone famose che non abbiano costruito la loro fama sui social. I dati analizzati riguardano il mese di Giugno.

Content Creator

Jari Jones ha 16,9K follower e una media mensile di 1,553 engagement. È un’attrice, modella, attivista e creativa ed è la prima donna trans di colore ad aver prodotto un film candidato al festival di Cannes. È un’appassionata sostenitrice della community dei trans e una Creator innovativa. Ha un engagement rate medio di 9,47% e lo scorso mese i suoi follower sono aumentati di 1,170.

Al quarto posto @imnursenelle, che come si può intuire dal nome fa l’anestesista. Ha 14,1 K follower su Instagram e un engagement medio di 1,689 per post. Parla di diversità e di autenticità nella maggior parte dei suoi post. Ha raggiunto un engagement rate medio del 11,12% e ha ottenuto 630 follower in un mese. 

Al terzo posto @growingupguptas, è una blogger che scrive Huffington Post. Sostiene il multiculturalismo ed è una storyteller, soprattutto le piace raccontare la vita familiare. Ha 14K follower, un engagement medio di 2,243 per post ed un engagement rate medio del 10,76%.

Al secondo posto invece troviamo @twodadsspain, con 44,4K follower e un engagement medio per post di 3,723 e l’engagement rate del 7,85%. Il profilo è gestito da Marcos e Alberto, una contenta famiglia spagnola con un figlio. Sono entrambi sostenitori della community LGBTQ+ e delle famiglie LGBTQ+. Pubblicano momenti della loro vita dove il loro figlio Gonzalo cresce. Il mese passato hanno ottenuto 180 follower.

In vetta trovaiamo @moniquemastrobattista, una ragazza che utilizza la sua influenza sui social nella lotta contro il bullismo, sostenere il movimento legato alla body positivity ed attivismo per la salute mentale. Ha 122K follower su Instagram e un engagement medio per post di 5,447. Utilizza i social media come mezzo per parlare di molte problematiche, come discutere di diversità sui social. A soli 16 anni, il suo intento è quello di cambiare il modo in cui utilizzano le piattaforme social. Il suo engagement rate medio è di 4,90%.

I Brand

Passiamo ora alla classifica dei Brand più attivi per quanto riguarda il tema della diversità sui social. 

Al quinto posto troviamo Aerie, un Brand che fa dell’inclusività e della diversità gli elementi integranti della sua identità. Parte di American Eagle, Aerie si occupa di lingerie e costumi da bagno: la sua mission è “empower all women to love their real selves” [far si che le donne amino se stesse per come sono]. Il Brand è riuscito a rendere popolare l’hashtag #AerieREAL, mettendolo al centro di conversazioni sulla vita quotidiana e spesso non utilizzato come materiale di marketing di Aerie. Ha un engagement medio per post di 14,038, e ha raggiunto 1,1 milioni di follower su instagram. Aerie fa campagne con i propri modelli brandizzati Aerie REAL, dove parla di empowerment e bellezza naturale. 

Al quarto posto si trova il fashion Brand ASOS, con 9,4 milioni di follower su Instagram e un engagement medio per post di 19,759. Il mese passato il Brand ha lanciato una campagna a sostegno della community LGBTQ+, con contributi da parte della sua converse collection destinati a organizzazioni come Gets Better Project.

Milk Makeup si trova al terzo posto della classifica. È un Brand di cosmetici specializzato nel trucco leggero, vegan e senza parabeni. Ha 1,6 milioni di follower su Instagram, e un engagement medio per post di 37,186. Milk Makeup è un orgoglioso sostenitore della community LGBTQ+ e, a giugno, ha lanciato un set per il trucco chiamato #wearyourpride. Il 100% del guadagno da questo set è stato donato al Centro LGBT di New York a supporto della community LGBTQ+ della città. 

Al secondo posto si trova Fenty Beauty, Brand fondato dalla cantante Rihanna. È un marchio beauty che ha creato una vasta gamma di sfumature di colori che si adattano a diverse tonalità della pelle. Ha 8,0 milioni di follower su Instagram e un engagement medio per post di 59,471. Fenty Beauty utilizza una folta schiera di instagrammer di diversa provenienza, genere ed età, che collaborano e promuovono il Brand e i suoi valori di diversità ed inclusione.

Primo in classifica troviamo Adidas, con 24,1 milioni di follower su Instagram e un engagement medio per post di 135,512. La sua reach è molto elevata, garantendo al canale Instagram del brand una portata davvero enorme quando si tratta di comunicare e promuovere inclusione e diversità, come fatto utilizzando con l’hashtag #LoveUnites. Il Brand è da anni sostenitore dell’uguaglianza di genere e ha di recente lanciato diverse campagne per pulire le gli oceani. 

I trend

Sia i Creator che i Brand sono molto attenti temi come inclusione e diversità, che appaiono tra i trend più evidenti per quanto riguarda la creazione di contenuti su Instagram. Questo potrebbe essere dovuto alla crescente attenzione verso tematiche come la sostenibilità da parte della cosiddetta Generation Z, ossia quella successiva ai Millennial. Quando ai Creator viene data la possibilità di collaborare con Brand di prima fascia per promuovere queste cause, troviamo il perfect match tra la brand identity del marchio e Influencer stimolati a creare contenuti creativi e rilevanti per il loro audience. Creator e Brand – come anche i loro follower – sono sempre più socialmente responsabili e coscienti dell’impatto che un prodotto può avere a livello sociale, psicologico e ambientale. Due esempi sono Aerie e la partnership con Special Olympics e Dove, la cui campagna è costruita sulla varietà di donne scelte come testimonial.

Per chiunque voglia parlare di diversità nel mondo dell’Influencer Marketing è fondamentale per trasmettere un messaggio di inclusivitá. È possibile arrivare al successo solo con il talento, ma spesso non basta per essere ricordati se il talento non si coltiva. Servono passione, creatività e unicità per riuscire a farsi spazio in un mercato così competitivo. I contenuti pubblicati devono essere interessanti e avvincenti, ma soprattutto devono essere capaci di parlare di questi temi in modo autentico. La crescente attenzione verso inclusività e diversità da parte di molti Brand e Creator ha reso più difficile farsi notare. 

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.