Da insegnante a beauty influencer, intervista ad Adriana Spink

intervista adriana spink

Torna “Ask the creator”, la rubrica che accoglie consigli e storie di vita reale degli influencer, dedicata a chi fa già parte della nostra community o deve ancora iscriversi. Dopo aver incontrato Cleo Toms, la protagonista della nostra ultima intervista è Adriana Spink, passata dalla cattedra allo schermo per insegnare i suoi make-up perfetti. Cosa l’ha spinta in questa scelta? Siamo qui per raccontarvelo!

  • Adriana, raccontaci un po’ di te

Ciao a tutti! Sono Adriana, una ragazza con un percorso un po’ particolare. Sono sempre stata attratta dal mondo dell’insegnamento e dal beauty. Motivo per il quale a 25 anni mi sono ritrovata ad essere una Prof di lingue al Liceo e una studentessa di un’accademia di make-up. Sentivo che il mio mondo lavorativo non era al passo con i tempi e questo mi provocava frustrazione. Allora decisi nel 2014 di aprire il canale YouTube mettendo a frutto queste due mie passioni, il beauty e la voglia di comunicarlo agli altri per essere di supporto. Per questo il mio canale è sempre stato a servizio delle ragazze che mi seguivano e che mi seguono.

  • I tuoi canali Instagram e YouTube raccolgono contenuti diversi: a quale dedichi maggior tempo e quale ti piace di più?

Su YouTube carico contenuti video mentre su Instagram prediligo caricare foto o Mini-video. Spesso nel gergo comune vengo catalogata come influencer, il che non mi dispiace assolutamente, ma se dovessi definirmi preferirei YouTuber. Credo ci sia una  differenza tra chi presidia anche questo social network. Non parlo di meglio o peggio ma solo di forti differenze.

  • Quali sono i fattori a cui presti maggior attenzione quando i brand ti propongono una collaborazione?

Primo tra tutti, sembrerà banale, ma è fondamentale, e cioè se i prodotti che mi vengono proposti, dopo averli testati, mi piacciono realmente. Purtroppo capita di dover rifiutare lavori da parte di brand ai quali non voglio associarmi perché non ne condivido alcuni principi.
Altro fattore importante è capire se la mia community può essere interessata a questo brand.

  • Che consiglio daresti a chi vuole intraprendere un percorso simile al tuo?

Iniziare a farlo per gioco e passione, se lo si vuole poi trasformare in lavoro datevi un tempo, la costanza e la determinazione sono fondamentali ma c’è comunque una componente X incalcolabile che potrebbe non arrivare mai.

  • Quali sono invece gli errori da evitare?

Affidarsi a mezzi meschini quali Bot, acquisizioni di follower e tutto ciò che risulta a tutti gli effetti una truffa. Non bisogna avere l’ansia di raggiungere grandi numeri, ma l’obiettivo di costruire una community vera autentica che vale più di tanti follower.

Siamo sicuri che il fattore X non manchi ad Adriana, tra i migliori 5 beauty influencer della nostra classifica (scopri chi sono gli altri!). Non ci resta che ringraziarla e augurarle il meglio per la sua carriera.
Ricevi consigli, spunti e le storie di “Ask the creator” comodamente sul tuo smartphone, iscriviti alla newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.