Chi sono i fin influencer

chi sono i fin influencer

L’interesse sempre più spiccato delle persone alla ricerca di modi alternativi per ottenere un reddito extra ha favorito il consolidamento della figura dei “Fin Influencer” nel mondo dell’Influencer Marketing.

Il nostro Osservatorio aiutato dal tool di ricerca e analisi degli influencer Buzzoole Discovery ha individuato le tipologie di Fininfluencer esistenti per comprendere meglio le caratteristiche del loro stile di comunicazione che ha stimolato l’interesse delle aziende del settore finanziario (ma non solo), soprattutto quelle più desiderose di raggiungere con i propri messaggi le generazioni di giovani più sfuggenti ai media tradizionali come i Millennials e la Gen Z.

Tipologie di fin influencer

I fin influencer sono creatori di contenuti, spesso giovani e neolaureati, che hanno in comune la capacità di riuscire a spiegare concetti complessi in materia economica e finanziaria usando termini semplici o un linguaggio più moderno.

Gli esperti 

Sono il più delle volte laureati in economia e finanza oppure professionisti del settore. Questi profili mettono a disposizione dei propri follower le loro conoscenze per spiegare, attraverso video dettagliati, le differenze tra i vari servizi o prodotti presenti sul mercato. Sono competenti, precisi e costantemente aggiornati. La loro opinione viene tenuta in seria considerazione dai follower con i quali interagiscono per rispondere alle loro curiosità. La loro attività sui social media è spesso il volano  per un’ampia offerta di corsi e consulenze agli utenti più interessati all’approfondimento. Rientrano in questa categoria tre influencer che in Italia sono riusciti negli anni a conquistare la fiducia di centinaia di migliaia di followers: Alessandro Moretti e Danilo Zanni (fondatori del progetto “Io Investo”) e Pietro Michelangeli.

Gli appassionati

Un’altra categoria di fin influencer che tende a realizzare contenuti con uno stile più coinvolgente ed empatico. Si tratta di entusiasti della tematica specifica che raccontano i prodotti e i servizi finanziari attingendo dalla propria esperienza personale, mettendone in luce pregi e difetti. Tipicamente alternano contenuti finanziari a frammenti di vista quotidiana, che sono funzionali ad aumentare il legame fiduciario col proprio pubblico. E così i loro consigli vengono assimilati a quelli di un amico o familiare. Due esempi, che vale la pena seguire per conoscere meglio questa tipologia, sono Marcello Ascani e Riccardo Zanetti. Entrambi parlano di sviluppo personale, business e finanza alternando questi argomenti al resoconto della propria quotidianità.

Tipologie di contenuti 

La tipologia di contenuto proposta da questi creator varia anche in base alla piattaforma di condivisione utilizzata.
YouTube viene privilegiato per spiegare in modo accurato argomenti complessi. Qui i contenuti sono poco di stampo educativo e hanno una durata ampia (dai 15 minuti a un’ora).
Su Instagram invece le caratteristiche dell’ambiente impongono uno stile più immediato, che lascia poco spazio all’approfondimento. Il contenuto è spesso espresso attraverso infografiche di facile comprensione o veicolato facendo ricorso a un tono di voce più leggero.
Una pratica diffusa tra i fin influencer è quella di condividere, all’interno delle descrizioni dei post realizzati, dei codici di affiliazione per sconti o bonus di benvenuto. Essi hanno un triplice vantaggio: rappresentano un’opportunità per i follower, una fonte di reddito per gli influencer e un’occasione di tracciamento delle conversioni per i brand.

Nell’ultimo anno i temi del risparmio, della finanza personale e l’esplorazione di fonti di investimento alternative, in particolare le criptovalute, hanno subìto un forte incremento. Su questi argomenti, di fatto, i fin influencer stanno colmando, nel bene e nel male, una lacuna di conoscenza diffusa tra gli italiani e che non è stata adeguatamente intercettata dagli operatori professionali. Un’opportunità anche per le aziende del comparto finanziario.

Se vuoi capire come Buzzoole può aiutarti a trovare i migliori fin influencer, contattaci.

ph: giuliaroveree

vincenzo cosenza

Vincenzo ha lavorato per Microsoft, Digital PR, Blogmeter. Autore di tre libri, il più recente è “Marketing Aumentato”. Il suo blog www.vincos.it è noto per le analisi relative ai social media e alla comunicazione, tra le più apprezzate la mappa dei social network nel mondo. Ama immortalare paesaggi naturali e preparare caffè speciali. Puoi metterti in contatto con lui su @vincos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.