I migliori youtuber tech italiani

I migliori youtuber tech italiani su YouTube

Ben 35,5 milioni di spettatori mensili e un tempo di utilizzo medio per persona di 6 ore e 16 minuti al mese: YouTube in Italia nel 2020 è stato il social network più seguito secondo solo a Facebook.
La piattaforma video si sta trasformando sempre di più in un catalogo di prodotti e servizi. Sono molti i video che riguardano recensioni (suggerimenti e comparazioni), unboxing e che molto spesso contengono tutto il necessario (compresi i link di affiliazione) per completare la transazione su siti esterni di ecommerce come Amazon. Ma chi ha il compito di guidare le persone alla scelta di prodotti e servizi tecnologici, di tenerle aggiornate sui nuovi trend su YouTube? Senza alcun dubbio, gli youtuber tech.

Così, il nostro “Osservatorio sull’Influencer Marketing”, per l’appuntamento mensile con i “Buzzoole Rankings”, ha deciso di analizzare le performance dei creator del settore Tech su YouTube. Grazie al nostro tool Buzzoole Discovery abbiamo stilato due differenti classifiche: quella delle “Star”, creator con più di 250.000 subscriber, e quella delle “Rising Star”, profili con meno di 250.000 subscriber. In entrambe, il criterio scelto per stilare le classifiche è quello delle views medie rispetto ai video prodotti. Per ciascuno youtuber, inoltre, è indicata la crescita del canale, ossia il numero di nuovi iscritti acquisiti, nel periodo di riferimento dell’analisi. Le classifiche tengono conto delle performance registrate dai creator nel periodo che va da aprile 2020 ad aprile 2021 (dati al 9 aprile 2021).
Andiamo a scoprire chi sono i vincitori e quali sono i principali trend del mondo Tech su YouTube.

La classifica “Star” dei tech creator

Lo youtuber del settore Tech con più visualizzazioni medie per video è Jacopo D’Alesio, conosciuto come Jakidale. Nel periodo analizzato è riuscito ad ottenere in media 1,17 milioni di visualizzazioni ai video. Il suo canale, inoltre, ha registrato una crescita del 37% vantando ad oggi 1,6 milioni di iscritti (+430.000 nuovi iscritti). Per conoscerlo meglio ti basterà guardare una delle sue imprese estreme più recenti, ossia gli 11 Giorni di viaggio da Milano a Roma in monopattino elettrico, per 646,10 chilometri.A seguire, in seconda posizione troviamo Pietro Prestigiacomo, GiampyTek, con una media di oltre 287.000 visualizzazioni per video. Durante il periodo di analisi il suo canale ha registrato una crescita del 10,9% (+190.000 nuovi iscritti).
Terzo posto per Andrea Bentivegna – BlackGeek, con una media di circa 216.000 visualizzazioni per video e una crescita della fanbase del suo canale del 14,4% (+81.000 nuovi iscritti).
Giù dal podio, in quarta posizione, Andrea Galeazzi con il suo canale andreagaleazzi.com. Rispetto all’enorme quantità di video pubblicati nel periodo analizzato (469) ha registrato in media circa 177.000 visualizzazioni e una crescita del canale del 22,8% (+210.000 nuovi iscritti).
Quinto posto per Alvise Ciotti, aka Blink46, con oltre 121.000 visualizzazioni/video e una crescita del canale del 25,3% (+87.000 nuovi iscritti).

Classifica dei Top tech influencer italiani su YouTube:
1) Jakidale
2) GiampyTek
3) Andrea Bentivegna - BlackGeek
4) andreagaleazzi.com
5) Blink46

La classifica “Rising Star” dei tech creator

Passiamo ai vincitori della classifica “Rising Star” (youtuber con meno di 250.000 iscritti al canale).
Al primo posto Davide Puato, Stockdroid, con una media di oltre 111.000 visualizzazioni per video e una crescita del canale del 69,3% (+70.000 nuovi iscritti). Curioso il suo mood ironico di pronunciare i nomi dei prodotti (e dei brand) che recensisce alterandoli in maniera del tutto scherzosa, come Huawei che nel video diventa Hawaii. Ah pare sia anche un grande fan di Gerry Scotti, ma questo dettaglio non si vede molto nei suoi video…
Seconda posizione per Otto Climan, con una media di oltre 65.000 visualizzazioni per video e una crescita del canale del circa 35,8% (+44.000 nuovi iscritti).Terzo posto per Manuel Agostini, con una media di circa 63.500 visualizzazioni per video e 52.000 nuovi iscritti al canale (+32,3%). Tra i suoi contenuti di maggior successo le guide ai gadget economici.
Seguono in quarta e quinta posizione Prodigeek, di Davide e Lorenzo, con una media di 167.000 visualizzazioni per video e 69.300 nuovi iscritti al canale (+71% circa), e Nicolò Cumerlato, con una media di 42.100 visualizzazioni per video  e 25.000 nuovi iscritti al canale (+146%).

Classifica dei migliori micro-influencer italiani su YouTube:
1) Stockdroid
2) Otto Climan
3) Manuel Agostini
4) Prodigeek
5) Nicolò Cumerlato

I trend del settore tech

Gli youtuber del settore tech rispondono con professionalità e competenza alle diverse esigenze delle persone che vogliono approfondire le caratteristiche di un determinato prodotto o  brand, prima di valutare un acquisto, offrendo loro recensioni e confronti dettagliati sulle diverse funzionalità.
YouTube è sicuramente uno dei luoghi più adatti a questa tipologia di creator, anche perché le persone possono usarlo come un vero e proprio motore di ricerca.
Gli youtuber tech sono un punto di riferimento anche per gli appassionati di videogiochi che desiderano essere sempre aggiornati su tecniche e strumenti per potenziare la propria postazione di gioco. 
Troviamo un esempio nei video tutorial che spiegano come assemblare un “gaming PC” ad un buon rapporto qualità prezzo. Tutt’altra cosa che cercare nuovi videogiochi, tutorial di nuovi trucchi e gameplay, a questo ci pensano i gamer, un’altra interessante categoria di creator (qui la classifica dei Top 5 in Italia su YouTube).

Insomma, chi sta pensando di acquistare un nuovo smartphone, un nuovo PC, o sta cambiando gestore di servizi di connettività, è molto difficile che non faccia prima un passaggio su YouTube per dare una sbirciatina alle video recensioni. Lo dimostra una recente ricerca condotta da Buzzoole, Mondadori Media e InfoValue, dalla quale è emerso che il 53% degli italiani di età compresa tra 18-54 anni che usano la rete dichiara di seguire influencer su YouTube per le recensioni di Tecnologia e Motori.

Per le aziende che operano nel settore della tecnologia collaborare con questi content creator è diventato ormai fondamentale per integrare al meglio il proprio piano di comunicazione ed entrare nel vivo della customer journey del consumatore finale.

Se non vuoi perderti le prossime classifiche, iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.