Ask the creator: intervista con Martina Luchena

Intervista Buzzoole con Martina Luchena

Per la rubrica “Ask the creator” abbiamo intervistato Martina Luchena, quarta nella nostra classifica dei migliori beauty influencer italiani su Instagram. Il suo profilo, @martinaluchena, oggi ha più di 710.000 follower e i suoi post, nel solo mese di settembre, hanno ricevuto in media oltre 14.400 interazioni. Scopriamo insieme la storia del suo successo come creator e i consigli per intraprendere il suo stesso percorso.

Ciao Martina, raccontaci un po’ di te e di come è nato il tuo progetto

Sono da sempre appassionata del mondo beauty e affascinata dalla bellezza, non intesa come prototipo estetico ma come la cura che le donne hanno di se stesse. A tre anni sapevo applicare perfettamente il rossetto e lo mettevo benissimo anche alle mie amiche. Crescendo, ho sviluppato sempre di più la mia conoscenza del settore frequentando corsi e accademie e certificando con attestati la mia professione. Dopo aver lavorato per diversi anni come onicotecnica e makeup artist freelance ho intrapreso la mia avventura su Instagram.
Ho iniziato a lavorare con brand sempre più iconici, a partecipare a masterclass dei più grandi make-up artist, ad apprendere suggerimenti, trucchi e a trarre ispirazione per creare contenuti sempre nuovi e al passo con le tendenze, rimanendo a fianco delle mie follower e continuando a mantenere il mio linguaggio, il mio modo di fare semplice, accessibile e spontaneo, dando così la possibilità a tutte di poter imparare, di amarsi e di apprezzare, attraverso il mio canale, la mia esperienza, la mia crescita professionale e personale.
Ogni giorno vissuto completamente immersa tra i miei gioielli beauty è fonte d’ispirazione. Con Instagram ho trovato il modo di unirmi sempre di più alle mie follower. Per me la chiave di tutto è amare e avere fiducia in sé stesse.

Com’è cambiata la tua attività di content creator negli ultimi tempi?  

Nell’ultimo anno e mezzo ho intrapreso un percorso che mi ha permesso di modificare e migliorare la mia presenza sui social. Ho tolto ogni tipo di filtro e lavorato molto sulla mia mente cercando di staccarmi sempre più dagli stereotipi che, spesso, il “mondo” dei social e della televisione presenta. Sono semplicemente tornata la Martina dell’inizio, mostrando la mia vita a 360 gradi, toccando dei punti che accomunano la maggior parte di noi donne, lavoratrici e mamme con una vita piena di impegni. Tutto questo senza mai smettere di ricordare a me e alle mie follower che noi esistiamo e che è importante prendersi qualche minuto per sé stesse, sia per il proprio corpo, sia e soprattutto per la propria mente.
I miei contenuti sono naturali, veri, ma con una grande cura del dettaglio e dell’ordine. Ho sempre amato la qualità e la professionalità nel lavoro e nel mio percorso sono riuscita ad aggiungere a questi elementi la costanza e la dedizione. Tutto questo non poteva esistere senza il cambio dello staff che c’è stato, appunto, in quest’ultimo anno e mezzo. Il ruolo del mio agente, nonché compagno, ha influito tantissimo sulla mia crescita professionale e personale. Oggi non potrei che esserne fiera e soddisfatta. La prima cosa nella vita è quella di circondarsi di persone positive e che vogliono davvero il tuo bene.

Quali sono i fattori a cui presti maggior attenzione quando i brand ti propongono una collaborazione?

Sicuramente devo credere nel prodotto da sponsorizzare e deve piacermi la sua qualità. Riesco a percepire questo aspetto solo dopo un periodo di prova. La maggior parte dei brand con cui collaboro fanno già parte della mia quotidianità oppure entrano a farne parte in un secondo momento. Un altro aspetto al quale tengo particolarmente è la credibilità che le mie follower mi riconoscono e non voglio assolutamente deluderle con scelte fatte solo per una strategia di marketing.
La scelta viene poi valutata insieme al mio agente in base alla campagna che ci viene proposta dal brand. Preferiamo intraprendere collaborazioni a progetto e non one shot, proprio per avere la possibilità di far conoscere le qualità del brand a 360 gradi alle ragazze che mi seguono.

Che consigli daresti a chi vuole intraprendere un percorso simile al tuo? Quali sono invece gli errori da evitare?

Il consiglio più grande che sento di dare è di rimanere sempre se stessi. La finzione è come la bugia, ha le gambe corte! 😃 Sui social è importante mostrare le proprie doti e le proprie passioni, così da partire con delle basi già forti. Improvvisare, a mio avviso, non è la strada giusta, soprattutto ora che ci sono tantissimi creator.

Che consigli daresti invece ad un brand per lavorare bene con un beauty creator

Sicuramente la libertà di espressione è una delle chiavi vincenti per la buona riuscita di un progetto. Una volta che i creator sanno cosa i brand vogliono comunicare è importante che siano liberi di creare, in quanto solo loro conoscono la propria community e sanno quello che il loro “pubblico” vuole. Nei progetti sarebbe bello lavorare sempre a quattro mani: è fondamentale confrontarsi e diventare un team.


Per non perdere le prossime interviste ai migliori creator, iscriviti alla nostra newsletter mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.