I vantaggi di Pinterest per i Creator

I vantaggi di Pinterest per i Creator

Dalle idee per scoprire deliziose ricette ai tutorial per realizzare nuovi make-up, passando dai consigli per rinnovare il guardaroba e l’arredamento della casa, fino al fai da te: chi usa Pinterest lo fa soprattutto per cercare ispirazione, acquistare prodotti ma anche per acquisire nuove competenze.
La piattaforma che in Italia conta oltre 20 milioni di visitatori al mese (Audiweb) negli ultimi tempi sta lanciando sul mercato nuovi strumenti e formati creativi che offrono ai creator interessanti opportunità per aprirsi alle collaborazioni con i brand anche su Pinterest.

Oggi scopriamo quali sono i vantaggi per i creator che utilizzano Pinterest, gli strumenti e i consigli per realizzare contenuti efficaci e i trucchi per ampliare velocemente il proprio pubblico.

Image

Contenuti: caratteristiche distintive di Pinterest

Una prima caratteristica distintiva di Pinterest rispetto ad altre piattaforme riguarda il modo in cui propone i contenuti (Pin) ai suoi utenti (Pinner). I contenuti infatti non vengono mostrati secondo un ordine cronologico, la loro distribuzione si basa sugli interessi, sulle ricerche e sul modo in cui le persone interagiscono con la piattaforma. Questo fa sì che i Pin dei creator non abbiano una durata limitata ma che continuino a performare nel tempo potendo essere scoperti anche dopo tanto tempo purché siano pertinenti alle ricerche degli utenti. Ed è proprio in base alla loro pertinenza che i contenuti vengono distribuiti a chi segue o chi è potenzialmente interessato a determinati argomenti. Un elemento che ovviamente influisce sulla copertura, ossia il pubblico raggiunto da un Pin, che a differenza di quanto accade per i post su altre note piattaforme non tiene conto del numero di follower del creator, permettendo a chiunque di emergere in qualunque momento a prescindere dalla sua notorietà.

Pinterest è un motore di scoperta visiva e in quanto tale offre ai creator diversi spazi attraverso i quali le persone possano facilmente scoprire i loro contenuti, i cosiddetti “momenti di scoperta”. Vediamo quali sono e come sfruttarli al meglio.

  • Profilo. È un vero e proprio biglietto da visita attraverso il quale le persone possono scoprire di più sul creator. Si può personalizzare scegliendo una foto, un video di presentazione e una breve descrizione (bio) che sia rappresentativa.
  • Sfoglia. Una vetrina di contenuti personalizzata basata sui propri interessi e il modo in cui si interagisce con la piattaforma. Il feed viene mostrato all’apertura dell’applicazione e rappresenta il fulcro di Pinterest poiché è il luogo dove vengono messi in evidenza i contenuti e i creator più interessanti.
  • Guarda. Uno spazio dove le persone possono scoprire i Pin Idea, l’ultima novità di Pinterest che assomiglia al formato Storie ma che si differenzia per la sua durata illimitata, ossia non limitata alle 24 ore come accade su altre piattaforma.
  • Cerca. Lo strumento più utilizzato per individuare nuovi contenuti. In genere qui le persone ricercano in base ad argomenti, a creator o brand specifici. Per un creator, per far emergere i propri contenuti può essere decisivo utilizzare nei titoli e nelle descrizioni parole chiave che potrebbero essere usate dalle persone durante una ricerca.
  • Ispirazioni del giorno. Una raccolta dei contenuti di tendenza aggiornata quotidianamente e che punta i riflettori sui migliori creator. I contenuti mostrati in questa sezione vengono selezionati da un team editoriale dedicato secondo dei parametri qualitativi. Le ispirazioni del giorno rappresentano per i creator una grande opportunità per emergere,  soprattutto per quelli meno noti, non essendoci alla base un algoritmo che seleziona i contenuti affidandosi strettamente a parametri quantitativi di engagement.

Come misurare le performance su Pinterest

Chi di professione fa il creator sa bene che un elemento fondamentale del mestiere è la misurazione dei risultati. Ebbene, su Pinterest anche questo è possibile.
Per comprendere l’andamento dei propri contenuti o il comportamento e gli interessi del proprio pubblico è necessario avere un account business (o account per aziende). È possibile sia creare un nuovo account aziendale sia convertire il proprio account personale esistente in aziendale, e viceversa, in qualunque momento. Pinterest ha pubblicato una semplicissima guida con le istruzioni per farlo velocemente.

Image

Come creare Pin Idea di successo

Pinterest è una piattaforma molto attenta ai contenuti che vengono proposti,  per questo offre delle best practice ufficiali che permetterebbero ai creator di realizzare contenuti di successo. Scopriamo i trucchi per emergere su Pinterest usando i Pin Idea:

  1. Crea contenuti utili e originali. Realizza Pin Idea che ispirino le persone a compiere una specifica azione, come ad esempio l’acquisto di un prodotto.
  2. Utilizza minimo di cinque pagine Pin Idea. Al momento un Pin Idea può essere composto da massimo 20 pagine e ognuna di esse può avere una durata massima di 60 secondi.
  3. Concentrati sui video.  Combina immagini e video ma prediligi quest’ultimo formato che risulta più apprezzato oltre a creare maggiore vicinanza con la tua community.
  4. Usa titoli e descrizioni. Il Pin Idea deve essere immediatamente comprensibile a chiunque e non solo a chi è abituato a seguire i tuoi contenuti. Scegli dei titoli persuasivi e scrivi delle descrizioni dettagliate ricordando di usare parole chiave che potrebbero essere usate dalle persone durante una ricerca.
  5. Non inserire link. E non sottovalutare questo aspetto.
  6. Divertiti.

Quando crei un PIn Idea hai a disposizione una serie di funzioni dinamiche che puoi sfruttare a tuo piacimento per creare contenuti coinvolgenti, come il Tag di persone, l’Editor di video, Filtri, Libreria musicale (libera da copyright), Voice over, Modalità ghost (per sovrapporre più video in modalità trasparente e creare contenuti con tocchi magici), Font e Colori e svariati Adesivi.

Come collaborare con i brand su Pinterest

I migliori Creator hanno in comune la capacità di saper realizzare contenuti efficaci e allo stesso tempo guadagnarci ma restando sempre “trasparenti” con il proprio pubblico quando si tratta di post di natura pubblicitaria.

In tal senso, gli strumenti Tag di prodotti (ancora non disponibile in Italia) e Partnership a pagamento, sono proprio ciò che permette ai creator di rendere nota la collaborazione con un brand quando realizzano dei contenuti sponsorizzati. In questo caso basta taggare il brand nel contenuto realizzato e attendere che quest’ultimo accetti la partnership.

Image

Come conoscere i trend di Pinterest

Ogni mese Pinterest svela una selezione di temi d’ispirazione su tantissimi argomenti e sono basati sugli insight della piattaforma, in termini di ricerche e interessi degli utenti, ricerca editoriale delle tendenze del mercato italiano e il calendario delle giornate internazionali e delle iniziative da seguire.
Creare dei contenuti ispirati a questi trend possono essere inseriti nella sezione ispirazioni del giorno.

Se non vuoi perdere i prossimi aggiornamenti e i trend della piattaforma, iscriviti alla nostra newsletter mensile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.