Guida alle performance degli influencer 2021

Guida alle performance degli influencer 2021

L’approccio all’Influencer Marketing da parte delle aziende sta diventando sempre più professionale, come abbiamo visto nel white paper “Lo Stato dell’Influencer Marketing 2021 – Brand Edition”. Purtroppo ancora molte aziende non hanno le idee chiare sulle metriche da considerare quando coinvolgono i Creator e finiscono per basarsi principalmente su vanity metrics. Il problema è che risulta difficile reperire sul mercato dei punti di riferimento statistici, sia per impostare obiettivi realistici, sia per formulare previsioni sensate delle performance attese. 
Consapevoli di questo gap di conoscenza e forti della nostra expertise tecnologica e operativa, due anni fa abbiamo iniziato a condividere pubblicamente alcuni parametri guida per comprendere le performance da attendersi nel coinvolgimento degli Influencer.

Il whitepaper: Influencer performance benchmarks 2021

Quest’anno abbiamo deciso di allargare l’osservazione a circa 1,8 milioni di profili di influencer di tutte le parti del mondo, su Instagram, Facebook, YouTube e TikTok, che monitoriamo costantemente col nostro tool Buzzoole Discovery.

Nel nuovo white paper “Influencer performance benchmarks 2021” abbiamo selezionato solo alcuni dei dati a nostra disposizione, sui canali più interessanti, per evitare di appesantire la lettura. Alle metriche visibili pubblicamente come le interazioni e i follower, abbiamo aggiunto anche quelle più profonde, ottenibili attraverso gli insight dei Creator iscritti alla piattaforma Buzzoole (i cosiddetti “first party data”). Ovviamente ogni metrica presentata fa luce su specifici aspetti. È compito del marketer, magari col supporto consulenziale di un’azienda come la nostra, valutare questi KPI congiuntamente, individuando di volta in volta quelli più adatti a rappresentare lo specifico obiettivo di business che si intende raggiungere.

Creator di Facebook, Instagram, YouTube e TikTok a confronto

Tra i dati più sorprendenti emerge che le interazioni generate dai profili TikTok sono 2,6 volte più alte rispetto a quelle dei profili Instagram. Un’informazione che mostra la grande forza virale dell’app sia per le aziende che per i creator. All’opposto le pagine Facebook, che ormai non generano interazioni organiche neanche per le celebrità.

Average Engagement per tipologia di influencer

Rispetto alla rilevazione dello scorso anno va evidenziato un calo delle interazioni medie per tutte le categorie di Creator. Siccome alcuni social sono fortemente basati sui video, una metrica interessante da considerare è quella delle visualizzazioni medie. Un confronto tra YouTube e TikTok fa emergere che l’app cinese “garantisce” più views alle celebrità e ai novice, rispetto alla storica piattaforma di Google.

Average Views per tipologia di influencer

Il white paper “Influencer performance benchmarks 2021” può rivelarsi un fedele alleato per pianificare e comprendere le performance degli influencer in modo corretto.

Scarica la tua copia gratuita. Buona lettura.

ph: @alexandro_b

Vincenzo è Chief Marketing Officer di Buzzoole. Ha lavorato per Microsoft, Digital PR, Blogmeter. Autore di tre libri, il più recente è “Marketing Aumentato”. Il suo blog www.vincos.it è noto per le analisi relative ai social media e alla comunicazione, tra le più apprezzate la mappa dei social network nel mondo. Ama immortalare paesaggi naturali e preparare caffè speciali. Puoi metterti in contatto con lui su @vincos.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *