ASMR Influencer: 5 profili per liberarti dallo stress

chi sono gli asmr influencer

Parole sussurrate o impercettibili e rumori amplificati che hanno come unico scopo quello di stimolare nelle persone uno stato di rilassamento, talvolta così efficace da far venire i “brividi” o addirittura conciliare il sonno.
La diffusione mediatica del fenomeno dell’ASMR (Autonomous Sensory Meridian Response) e l’interesse sempre più diffuso tra le persone nel provare questo tipo di esperienza sensoriale hanno incentivato la curiosità delle aziende, favorendo così l’ingresso degli “ASMR Influencer” nel mondo dell’Influencer Marketing.

Grazie al nostro osservatorio interno e al nostro tool Buzzoole Discovery abbiamo individuato i profili degli ASMR Influencer italiani più interessanti su YouTube, senza considerare le interazioni come facciamo per le nostre classifiche mensili. Andiamo a scoprire chi sono.

Chiara ASMR

La regina dei video rilassanti più amati di YouTube: è così che è stata soprannominata Chiara in una recente intervista su Vanity Fair. Il suo canale oggi vanta circa 850.000 iscritti e offre un’ampia e articolata raccolta di contenuti ASMR. La creator sa bene come ricreare una situazione di profondo rilassamento, spesso inventandosi giochi di ruolo (roleplay), parlando a voce bassa (soft spoken), sussurrando frasi (whispering) e producendo suoni ricavati dall’utilizzo di oggetti o prodotti vari. Chiara è anche autrice del libro “Il potere di un sussurro” definito come la prima guida italiana all’ASMR.

DesyMagic

Sono tantissimi i trigger, ossia suoni o stimoli che innescherebbero nelle persone una sensazione piacevole come il formicolio e i brividi (tingle). Sul canale YouTube di Desireé ad esempio è possibile godersi un bel massaggio cerebrale con “suoni binaurali”, fatto di rumori ricavati anche semplicemente dallo sfregamento delle mani o dal fruscio di oggetti su microfoni sensibilissimi (la cui tecnologia viene definita 3D).
La creator ha ideato anche una playlist ASMR per bambini composta dalla lettura di fiabe. Il suo canale YouTube oggi conta 147.000 iscritti.

Fairy ASMR

Anche qui non mancano i giochi di ruolo, le chiacchiere sussurrate, qualche sessione di “rilassamento guidato”, e perché no anche qualche mukbang (ossia video in cui i fan assistono al pasto della creator). Il suo canale YouTube oggi conta oltre 140.000 iscritti. Federica è anche ideatrice di un podcast su Audible dal titolo “5 Sensi – Relax ASMR”.

Sara ASMR

Tra i trigger più diffusi c’è anche Il tamburellare delle dita sulle superfici (tapping) o il truccare letteralmente la videocamera con i propri prodotto da makeup preferiti. Ma perché non buttarci dentro anche qualche Gameplay, ad esempio su videogiochi come Fortnite , The Sims e Assassin’s Creed? Ci ha pensato Sara che proprio oggi starà festeggiando il suo nuovo traguardo di 100.000 iscritti al canale.

Ninfea ASMR

Oltre fantasiosi giochi di ruolo, Ninfea ha ideato una raccolta video dal nome “La Settimana Enigmistica” in cui rilassa i suoi fan, che chiama “Ninfetti”, provando a compilare cruciverba in digitale.
Non mancano video Haul, ossia momenti in cui si discute degli ultimi acquisti fatti mentre vengono mostrati. Il suo canale YouTube oggi conta 20.500 iscritti.

Gli ASMR influencer per le attività di marketing

I video ASMR si adattano a un tipo di linguaggio multi-piattaforma. Infatti è possibile trovare questa tipologia di contenuti quasi ovunque, sia su YouTube, sia su altre piattaforme di video e audio  streaming come Twitch e Spotify, ma anche su TikTok in versione ridotta. E’ quindi il caso di tenere d’occhio anche Instagram per vedere se questi video colonizzeranno anche i Reels.

Alcuni brand hanno già iniziato a coinvolgere i creator di video ASMR fornendogli prodotti alimentari, capi d’abbigliamento e cosmetici, da utilizzare per la creazione di effetti sonori rilassanti.
Anche se il fenomeno dei video ASMR è esploso nuovamente durante il lockdown, proprio per le sue capacità di rilassare o, a detta dei fan, di aiutare a combattere l’ansia, è bene sapere che anche prima di questo periodo ci sono stati brand che hanno cavalcato il fenomeno. Ad esempio Nutella, che ha pensato di creare uno spot pubblicitario in chiave ASMR.

Mettendo in gioco le proprie capacità e soprattutto la propria fantasia, gli influencer ASMR sono un’ottima scelta per promuovere l’esperienza di consumo o il lancio di un prodotto, proprio perché comunicano secondo uno stile inedito, basato su stimoli sensoriali in grado di catturare l’attenzione e magari generare un ricordo durevole.

Se vuoi sapere come coinvolgere gli ASMR Influencer nella tua strategia di Influencer Marketing, contattaci.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.