Un Nuovo Modo Di Pensare Agli Influencer

Sapevate che il 65% dei proprietari di piccole imprese ritiene che i social network li aiutino a creare engagement con i loro clienti? Questo significa che ben oltre metà di tutte le SMEs sono in questo momento consapevoli di quanto possa essere potente ed influente una piattaforma di sharing online. Non dovrebbe essere una sorpresa, quindi ,constatare che i brand advocates abbiano il 70% di possibilità in più di essere percepiti come una valida sorgente d’informazione da parte dell’audience che interagisce regolarmente con essi.

La nascita dei Social Media Influencer

Il moderno Social Media Influencer è un soggetto o un ente le cui opinioni sono considerate utili da parte di un’audience online. Il termine ‘online influence,’ in questo contesto, è utilizzato per riferirsi a tutti quegli individui o enti con il potere di plasmare le azioni, le convinzioni e le idee di utenti di rete su piattaforme di social networking.

In questi giorni è ormai divenuta pratica comune, per le imprese tech-savvy, utilizzare le abilità di un social media influencer per pianificare, creare e distribuire contenuti coinvolgenti. Non a caso, quelle società che mostrano più spirito d’iniziativa nel comprendere il vero valore di un social media influencer sono quelle che poi prosperano e incontrano il successo.

In alcuni casi, gli esperti di marketing consegneranno l’intero processo creativo ai social media influencer e affideranno tutto, dal design alla distribuzione di contenuti pubblicitari, a questi collaboratori esterni. Questo perché un influencer affidabile sa cosa può funzionare per i loro siti web, quali contenuti dovrebbero contenere e come questi contenuti potrebbero catturare l’attenzione di un’audience.

La conclusione è che la collaborazione con gli influencer deve essere proprio questo: una collaborazione! Se una società è disposta a cercare l’aiuto di un influencer,  deve essere disponibile a fornire supporto in alcuni settori chiave-  vale a dire, essere d’aiuto per quanto riguarda il piano di un influencer, un progetto e la distribuzione dei loro messaggi o contenuti promozionali.

Se questo tipo di sforzo collaborativo viene effettuato con successo, un brand può essere molto attivo per la promozione e il supporto dei canali degli influencer. Così, i servizi di consulenza e assistenza, che l’influencer svolge per l’azienda, si trasformano in realtà in un piccolo prezzo da pagare in cambio di una prestazione di ugual valore. Non accade di rado, infatti, che un influencer riceva una straordinaria quantità di pubblicità e brand recognition.

 

Come costruire la personalità di un brand

E’ facile non soffermarsi adeguatamente sul valore aggiuntivo che gli influencer possano apportare ad una società, arricchendo la personalità del brand, con una dose notevole di vita ed energia. Questo è particolarmente importante nel momento in cui si osserva quanto a volte il comportamento di mercato di alcune società arrivi ad essere forte.

Tuttavia, anche se un brand dà l’impressione di essere aggressivo e insensibile nei sui contenuti pubblicitari o si sforza di esprimere pienamente la sua passione ed energia, l’aiuto di un influencer esperto può fare miracoli.

Infatti, un buon social media influencer possiede l’inspiegabile abilità di connettersi realmente con la sua audience, pur senza aver mai parlato con i suoi utenti di persona.

Questo processo fondamentale di conoscenza è una parte vitale del modo in cui il cliente e l’influencer iniziano a costruire un rapporto personale.

Una volta che gli influencer avranno carpito dalla società una quantità adeguata d’informazioni, dovrebbero essere in grado di delineare un profilo abbastanza completo delle sue operazioni e della sua etica.

Il processo è particolarmente utile quando permette agli influencer di giudicare in modo più appropriato il valore dei contenuti.  Se i contenuti condivisi non risultano coinvolgenti e rilevanti, non guadagneranno alcuna attenzione da parte dell’audience e probabilmente falliranno nella realizzazione di risultati concreti sia per l’influencer che per la società.

E’ importante ricordare che gli influencer hanno assunto una responsabilità nei confronti dell’audience che li segue.

Se i contenuti condivisi non risultano rilevanti o validi per il pubblico sotto qualche aspetto, l’intera collaborazione si trasforma in uno sforzo inutile. E questo comporta anche il rischio di perdere l’audience, a favore di un influencer più abile e capace.

Pertanto, è assolutamente necessario che i contenuti mantengano un livello qualitativo molto alto.

 

I vantaggi della collaborazione con un influencer

Per dirla semplicemente, la collaborazione con un influencer non avvantaggia solo l’azienda, creando una connessione- ci sono anche molti altri vantaggi per gli stessi social media influencer.

Mentre il marketer ricava dei vantaggi dall’incremento delle opportunità pubblicitarie, l’influencer continua a mantenere vivo l’interesse del suo pubblico, tramite la pubblicazione di contenuti coinvolgenti.

Questo legame reciprocamente vantaggioso è il motivo per cui è così importante per il marketer supportare anche da parte sua il processo.

Se gli influencer  lavorano per pubblicizzare e promuovere l’azienda nel modo più efficace ed efficiente possibile, essi hanno bisogno, d’altro canto, di consigli, assistenza e risorse da parte dei loro collaboratori.

Tuttavia, esistono anche altri modi per  le attività promozionali.

Ad esempio, può essere estremamente utile per un marketer dare vita ad un blog del brand che si focalizzi sui vantaggi del prodotto o del servizio in questione.

Questa strategia è un modo semplice e veloce di arricchire il processo pubblicitario nel suo complesso. In altre parole, si dà al brand più personalità e vitalità in modo che l’audience mantenga vivo il suo interesse.

Con l’aiuto di un blog, il marketer può iniziare a costruire un legame personalizzato con la sua audience e, se tutto va per il verso giusto, sperare di incrementare la ricettività del pubblico nei confronti dei prodotti e servizi offerti.

E’ vantaggioso anche per gli influencer perché accresce la quantità di contenuti che essi possono condividere con la loro audience e i loro sostenitori.

Ci vogliono tempo e fatica per costruire un rapporto di collaborazione di successo con un social media influencer, ma il livello dei risultati che si possono ottenere in termini di pubblicità e supporto rende lo sforzo proficuo.

Le due parti devono essere consapevoli che stanno lavorando per una causa comune e per raggiungere un comune obiettivo, perché sono direttamente influenzati gli uni dagli altri.

 

Imparare a mettere in atto pratiche etiche

E’ importante sottolineare che il marketer perderà quasi sicuramente il supporto dei suoi influencer e della sua audience, se non riesce ad offrire loro informazioni oneste e affidabili.

Le stesse regole si applicano per un marketer che mette in atto tattiche deliberatamente fuorvianti e strategie poco etiche. Per esempio, rappresentare nel modo sbagliato prodotti e servizi è altamente sconsigliato e farà calare l’audience rapidamente.

Se una società fa affermazioni irrealistiche o irrealizzabili riguardo un suo prodotto, essa sarà facilmente smascherata e perderà la sua audience.

Se inizialmente la società pubblicizza una tariffa o un prezzo fisso, per poi cambiarla non appena i clienti le avranno mostrato interesse, perderà la sua audience. Come per ogni altro tipo di business, onestà e integrità sono di fondamentale importanza.

Il punto principale della questione è che, in questi ultimi tempi, risulta estremamente difficile passare sotto silenzio la disonestà e l’inganno, quindi non vale la pena assumere comportamenti poco etici, date le difficoltà che possono apportare.

L’ultima cosa che uno può desiderare è vedere il proprio lavoro e la propria carriera svalutarsi solo perché ha preso delle decisioni di marketing sbagliate – agisci sempre secondo etica e rispetta le regole o la tua audience perderà fiducia in te.

This post is also available in: Inglese

Taggato con: ,
Pubblicato in Influencer Marketing
Un commento su “Un Nuovo Modo Di Pensare Agli Influencer
  1. Yellow. ha detto:

    Articolo molto interessante che punta i riflettori su alcuni aspetti spesso sottovalutati. Purtroppo è uso comune per i brand avere la presunzione di dire all’influencer come veicolare il messaggio. Soltanto dopo le prime esperienze si riesce a capire che la via migliore per sfruttare appieno la collaborazione con un influencer è “lasciarlo lavorare” lui sa benissimo cosa piace al suo pubblico!

    In ultimo, l’etica è fondamentale, nessun vero influencer si venderà ad un brand, e anche questo spesso non è così chiaro 🙂

    Ancora complimenti per l’articolo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

buzzoole influence engine optimization

Buzzoole is the first influencer marketing platform that connects brands with key influencers and their audiences

Categorie
buzzoole finder

Looking for a powerful tool to quickly find an influencer in your category? Try our Buzzoole Finder: all the right influencers at the tip of your fingers.

Recommend on Google
Ricevi i nostri articoli via email!
You might also likeclose