Come migliorare il tuo profilo Instagram con i cinemagraph

Buzzoole ha lanciato una nuova rubrica: Ask the Creator, un tuffo nel mondo dei creator. Vogliamo dar voce alle personalità più creative dell’influencer marketing e condividere il loro punto di vista per ispirare i creator del futuro. Se stai cercando consigli su come creare contenuti ipnotici e coinvolgere i tuoi follower, sei nel posto giusto.

Il primo contenuto della rubrica si concentra su un format innovativo che cattura l’attenzione dei tuoi follower e diversifica il tuo feed social con contenuti che vanno oltre le immagini e i video: i cinemagraph.

I cinemagraph permettono ai creator di raccontare storie con un nuovo strumento visivo, non si tratta di una semplice foto né di un video, ma di una foto dinamica. Qui a Buzzoole, abbiamo usato i cinemagraph in molte campagne di influencer marketing con i brand più grandi al mondo e recentemente abbiamo lanciato una campagna per celebrare la partnership con Flixel, un’app all’avanguardia per la creazione dei cinemagraph.

Abbiamo raccolto le strepitose esperienze e i preziosi suggerimenti di: Onyi Moss, fotografa fashion di base a Manchester; Amy Ramirez, fashion influencer e blogger, per metà spagnola e metà inglese; Stefano Tiozzo, fotografo italiano di paesaggi e David Pinto, Italian content Creator e digital artist.

Quali sono i punti di forza dei cinemagraph? Qual è il valore aggiunto che ha dato alla tua gallery e al tuo storytelling?

Onyi: L’abilità di mettere insieme staticità e movimento in un unico frame. Il cinemagraph ha introdotto qualcosa di nuovo che i miei follower non avevano mai visto prima. Mi ha spronato ad essere creativa, così per il mio cinemagraph mi sono ispirata ad un’esperienza vissuta del passato a cui molte persone possono relazionarsi.

Amy: La differenza tra il postare una semplice foto e un cinemagraph diventa evidente quando guardi l’engagement raggiunto. In genere i cinemagraph ottengono più like e commenti perché i follower amano la creatività.

Stefano: La possibilità di creare contenuti simpatici e d’impatto, soprattutto laddove c’è una situazione in cui le persone si aspettano di vedere un movimento.

David: Flixel è un’app per veri creativi! Ti permette di dar vita a contenuti originali e accattivanti che è diventata la chiave del successo sui social visto che ci sono tantissime gallery con contenuti tutti uguali tra loro.

Qual è stata la performance dei cinemagraph sui tuoi social? I tuoi follower hanno apprezzato il contenuto innovativo?

Onyi: Sono andati molto bene, meglio di quanto mi aspettassi. I miei follower hanno apprezzato i cinemagraph ed hanno lasciato molti commenti.

Amy: Hanno avuto un certo impatto sul mio canale, ai miei follower è piaciuto molto.

Stefano: Il cinemagraph che ho pubblicato per il mio anniversario di matrimonio ha avuto un successo strepitoso. Mostra semplicemente me e mia moglie in cucina, ma l’engagement è stato sensazionale: oltre 28000 views, più del 50% della mia audience!

David: Il cinemagraph ha avuto un grosso impatto sui miei follower. Puoi dare libero sfogo alla tua creatività e incantare i tuoi follower con contenuti speciali. I miei follower l’hanno semplicemente amato!

Quali sono le skill necessarie per utilizzare l’app?

Onyi: Videomaking, fotografia e abilità con i filtri.

Amy: Non penso servano competenze specifiche, richiede solo un po’ di impegno.

Stefano: Se hai le conoscenze di base per utilizzare un qualsiasi programma per modificare foto, è abbastanza semplice usare Flixel. Il cinemagraph è un formato molto particolare ed è necessario uscire dalla propria comfort zone per capire come crearlo.

David: Per prima cosa, essere creativi e mettere in gioco le proprie capacità. Hai bisogno davvero di poche cose per realizzare un contenuto vincente: un cavalletto, uno smartphone e un soggetto creativo! Il modo migliore per imparare a creare cinemagraph è quello di giocare con l’app finchè non ne hai piena padronanza.

View this post on Instagram

W H E N I N R O M E // Viaggi, esplori e ti lasci sorprendere sempre da tutto ciò che hai intorno. Poi ritorni a casa e la tua Roma è lì ad aspettarti sempre con il suo fascino e splendore. • • Taken by @flixelphotos in partnership with @buzzoole #BuzzSummerGift • • #traveleurope #bestcitiesofeurope #ilovetravelling #borntotravel #travelagent #budgettravel #travelguide #travelbucketlist #wonderful_places #topeuropephoto #europevacations #topeuropephoto #travellingtheworld #travelworld_addiction #traveltheglobe #travelinstagram #amazingplaces #bestworldpics #travel #travelgram #traveling #travelphotography #Ig_Italia #BellaItalia #liveforthestory #InstaItalia #Ig_Italy #Italia365 #Italy_Vacations

A post shared by David Pinto (@davidpinto_) on

Consiglieresti ai tuoi amici e follower di creare cinemagraph per i propri social? Nel caso, quale consiglio pratico gli daresti?

Onyi: Si, sicuramente! Il mio consiglio pratico è quello di pianificare le riprese, quindi avere un concept di base magari inizialmente più semplice finchè non perfezioni la tua tecnica. Poi assicurati di usare un cavalletto, chiedi supporto se ne hai bisogno, e guarda i tutorial su come perfezionare il tuo cinemagraph.

Amy: Consiglierei vivamente l’app a tutti i miei amici che vogliono creare contenuti visivamente diversi nelle loro gallery IG. I cinemagraph sono ipnotici, non puoi smettere di guardarli.

Stefano: Lo raccomanderei ai blogger lifestyle e a chi punta molto sulla propria immagine personale perché aggiunge un tocco in più ai loro feed.

David:  Consiglierei i cinemagraph per creare contenuti creativi e dal forte impatto! Con un po’ di impegno e di pratica puoi ottenere risultati eccezionali. Un consiglio che posso dare è quello di sperimentare il più possibile in contesti diversi. Inoltre, sul sito di Flixel c’è un’intera sezione dedicata ai cinemagraph di altri creator così da trarre ispirazione!

Pronto a creare i tuoi cinemagraph? Per uno sconto del 50% sull’abbonamento visita la nostra pagina dedicata!

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *