I Top 5 Travel Creator: il viaggio come leva per l’Influencer Marketing

Lo scorso mese abbiamo inaugurato i Buzzoole Rankings, una rubrica tutta nuova nata con l’obiettivo di scoprire quali sono i migliori influencer italiani. Ad agosto avevamo tenuto d’occhio il settore della moda decretando i top fashion creator, a settembre invece è stata la volta del mondo travel.

L’evoluzione dei social ha saputo dare nuova linfa al settore del turismo che sta affidando nelle mani di Instagram le sorti degli investimenti in marketing. Grazie all’Osservatorio interno sull’Influencer Marketing, abbiamo analizzato l’andamento di una moltitudine di profili Instagram con un minimo comune denominatore: la passione per il viaggio. Sono venute fuori due differenti classifiche, la prima formata dalle cosiddette Stars (sopra i 100.000 followers), la seconda invece costituita dalle Rising Stars (sotto i 100.000 followers).

Li abbiamo classificati tenendo conto dell’engagement per post (la somma dei like e dei commenti ottenuti rispetto al numero di contenuti pubblicati) e quindi considerando come criterio guida la loro capacità di generare interazioni. Oltre all’engagement per post abbiamo affiancato anche un’altra metrica, quella dei nuovi follower acquisiti nel corso del mese, utile a comprendere la fase di crescita in cui si trova un creator. 

La classifica Stars: paesaggi mozzafiato per sognare il prossimo viaggio

Giochi di luce, colori caldi e atmosfera quasi fiabesca, è il feed Instagram di Dorian Pellumbi (dorpell), in prima posizione con quasi 10.000 interazioni per post. A seguire c’è Federica Di Nardo, unica donna in classifica che con il suo profilo variopinto è riuscita a generare quasi 8.000 interazioni per post. In terza posizione Alessandro Marras che possiamo definire tra i pionieri del travel blogging e attivo con il suo canale youtube I viaggi di Ale dal 2011. Subito dietro, rispettivamente quarto e quinto, Gianluca Bruno e Gianluca Fazio (thererumnatura).

La classifica Rising Stars: un viaggio formato famiglia

Tra le “Rising Star” una gran bella sorpresa in prima posizione, si chiamano i Miljian (likemiljian) e sono una famiglia che ha deciso di mollare tutto e partire alla volta di un viaggio senza fine. Lui è l’occhio dietro la macchina fotografica, lei la penna che racconta tutte le avventure, con loro due piccoli esploratori che in tenera età possono già dire di aver fatto il giro intorno al mondo. Ogni loro post colleziona oltre 6.500 interazioni, mentre poco più indietro c’è Simone Mondino, paesaggista e amante della natura che si trova in seconda posizione con un engagement per post pari a circa 5.000. Chiudono la classifica Andrea Caprini (andrycurious), Davide Oricchio e Gabriele Colzi che con i loro feed fanno registrare circa 4.500 interazioni a testa.

 

I trend

Il primo trend che emerge è relativo alla capacità di suscitare attenzione da parte dei travel creator. I numeri non sono roboanti come nel settore fashion, ma le interazioni generate soprattutto dalle Rising Stars regalano enormi opportunità ai brand. Infatti, i numeri che fanno registrare i travel influencer emergenti sono equiparabili a quelli prodotti da profili più seguiti. Questo dato risulta chiaro se si osservano le due classifiche: talvolta l’engagement per post delle Rising Stars supera quello delle Stars.

Travel is the only thing you buy that makes you richer

Questa volta nel vero senso della parola: grandi brand tech, enti del turismo, catene di alberghi e compagnie aeree, sono loro a puntare di più sui travel blogger per promuovere prodotti e servizi. Anche i brand di altre industry però nutrono interesse verso questa tipologia di creator perché da un lato il viaggio intercetta una audience trasversale e dall’altro questa è una tipologia di creator molto versatile. In questo modo non solo riescono a coprire le spese di viaggio grazie all’Influencer Marketing, ma è una tendenza sempre più consolidata quella di monetizzare viaggiando.

View this post on Instagram

A Great Moment of Life. That’s all. Another one to frame (when we’ll have a home again 😉😂) Last day in Dubai guys. Sri Lanka is waiting for us. ✈️ ~~~ Un giorno, tanti anni fa, eravamo su un barca. Mi ricordo il freddo alle mani, un vento che quasi tagliava le guance, le orecchie che ghiacciavano. Restavamo comunque all’esterno, perché quello a cui stavamo assistendo era uno dei più affascinanti spettacoli che esistano al mondo. Eravamo su una piccola barca, di notte, che navigava lungo la Senna. Dal Musée d’Orsay fino alla Tour Eiffel, illuminata dal suo più bel vestito. Avevamo a malapena superato i ventanni, quelli dell’entrata al mondo delle meraviglie senza coprifuoco, e ci guardavamo attorno, io ed un Julien @julienmiljian ancora senza barba, consapevoli della fortuna di assistere alla pittura di un quadro. Eravamo più o meno all’altezza del Grand Palais quando qualcuno davanti a noi, probabilmente meravigliato quanto noi, disse al suo compagno di viaggio: « Ooooh, c’est un Grand Moment de la Vie ça ». Un Grand Moment de la Vie. Un grande momento della vita. In quel momento realizzai che era il nome perfetto. Il titolo meritato. L’unica sequenza di parole adatta, che avrei riutilizzato ogniqualvolta ci fossiamo ritrovati a vivere qualcosa che avrebbe dato quel valore aggiunto al curriculum delle esperienze della nostra vita. Ebbene, domani lasciamo Dubai. Ma consapevoli di aver vissuto un Grand Moment de la Vie. Immaginate il deserto, il caldo, un sole che disegna dei colori che sembrano dipinti. Il rombo del motore di una vecchia auto interrotto solo dalle risate dei bimbi che si divertono da morire (o da vivere, ci piace di più). Quando siamo rientrati a casa, la sera, dopo la cena nel campo di beduini, ci siamo guardati e, senza dirci niente, come quella sera, lungo la Senna, ci siamo capiti. Era stato, di nuovo, un Grand Moment de la Vie. @platinumheritage #platinumheritage #desertsafari [grazie @visit.dubai @mydubai, perché ieri ne abbiamo collezionati un paio di altri. Presto le foto. #visitdubai #mydubai ] Buon weekend ragazzi! #miljiansgotodubai With a Lot of Love 💛 – #likemiljian

A post shared by THE MILJIAN AROUND THE WORLD 🌏 (@likemiljian) on

I brand, in conclusione, hanno la ghiotta occasione di far leva sui travel creator per sfruttare l’onda emotiva che un’esperienza di viaggio genera nelle persone e di insinuarsi nei micro-momenti di ispirazione trasmessi dai racconti.

Vuoi restare aggiornato sulle classifiche e su tutte le novità sul mondo dell’Influencer Marketing? Iscriviti alla nostra newsletter. 

ISCRIVITI QUI

ph: @kikitales

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *