I Top 5 Food Creator: i migliori influencer italiani e i principali trend del settore

L’ultimo appuntamento dell’anno con i Buzzoole Rankings arriva in pieno clima Natalizio. Quale settore migliore da esaminare se non quello del food? Il nostro Osservatorio sull’Influencer Marketing ha monitorato per tutto il mese di novembre oltre 2000 profili Instagram con un minimo comune denominatore: il buon cibo. Le leccornie più disparate che popolano i feed di Instagram sono capaci di stimolare fame e fantasia e di generare curiosità nella ricette, da provare e riprovare ognuno a casa propria.

Anche in questo caso, come nelle precedenti edizioni, abbiamo stilato la classifica delle Stars (sopra i 100.000 follower) e delle Rising Stars (sotto i 100.000 follower) considerando come criterio guida l’engagement per post (la somma dei like e dei commenti ottenuti rispetto al numero di contenuti pubblicati) affiancato al numero di nuovi follower acquisiti nel corso del mese di ottobre.

La classifica Stars

A dettare legge nel mondo dei food creators c’è Benedetta Rossi con il suo canale @fattoincasadabenedetta. Cuoca autodidatta e proprietaria di un agriturismo, Benedetta ha fondato nel 2009 il suo canale Youtube; oggi il suo profilo Instagram fa segnare oltre 21.000 interazioni per post ed è cresciuto solo nel mese di novembre di oltre 106.000 follower. Dietro di lei Chiara Maci, foodblogger prima e conduttrice televisiva poi, con i suoi post che raccontano non solo di cibo e cucina, colleziona più di 8.000 interazioni di media. Dolci ed estetica sono le parole chiave per descrivere il feed Instagram di Enrica Panariello (@chiarapassion), anche lei food blogger votata ai video il cui engagement per post raggiunge quota 7.500. Quarta e quinta posizione sono occupate da due food addicted campani, Vincenzo Falcone ed Egidio Cerrone. Il primo ha iniziato il suo percorso nel 2014 e ha aperto ben 5 locali “Delicious” a Cava de’ Tirreni; oggi può contare su un profilo Instagram seguitissimo che ingaggia più di 7.000 follower ad ogni post. Egidio Cerrone invece, meglio conosciuto come Puok e Med, ha cominciato con un blog con le sue avventure culinarie “ad alto contenuto lipidico” divenuto presto un riferimento in Campania. Ha saputo trasformare migliaia di like in una macchina da guerra che si chiama Puok Burger Store; ogni contenuto che passa sul suo profilo colleziona quasi 7.000 utenti.

La classifica Rising Stars

La prima posizione della classifica “Rising Star” è occupata da Luca Perego, in arte Lucake, pasticciere e foodblogger che nonostante la giovanissima età riscuote un grandissimo successo sia sui social, con circa 4.000 like a foto, che sul piccolo schermo con “Il folletto delle torte “ su AliceTv. Il suo motto? “Assaporare con gli occhi non è mai stato così dolce”. Secondo e terzo posto occupato rispettivamente da Mistermario, che riempie il suo feed Instagram di bellissimi primi piatti, e Alice Agnelli (@agipsyinthekitchen), una food blogger che condivide con il marito Alessandro la passione per la cucina e i social. Le ultime due posizioni sono occupate invece da Mariagrazia Nicolì (@mari.melaverde) e Giuseppe Imperatore (@peppefoodie), due food creator da 3.000 e 2.500 interazioni medie.

I trend

Il product placement nel mondo food subisce meno forzature e risulta più naturale rispetto ad altre industry. Per questo motivo, i brand possono contare su collaborazioni percepite quasi come “spontanee” dagli utenti nonostante il chiaro intento pubblicitario che il creator è tenuto giustamente a indicare. Anche quando si pubblicizzano ristoranti o locali food, la credibilità acquisita dagli influencer e quindi il ruolo sociale cui assurgono fa sì che i consigli risultino disinvolti e dovutamente documentati.

La prossimità

Il fatto che in vetta alla classifica delle Stars ci siano personaggi che contano su una forte prossimità con i propri follower sia da un punto di vista sentimentale (vedi Benedetta Rossi) sia da un punto di vista geografico (vedi Vincenzo Falcone o Puok e Med) spiegano come questo aspetto spesso possa incidere molto in termini di risultati. In questo contesto, prossimità batte popolarità: personaggi come Simone Rugiati o Sonia Peronaci, ad esempio, non ingaggiano quanto i primi cinque in classifica nonostante contino di una grande fama.

Non solo foto. Il vero valore aggiunto sono le video ricette

I creator food non si limitano a fotografare i propri piatti ma condividono con i propri follower video-ricette che registrano livelli di engagement molto alti riuscendo a coinvolgerli fin nelle loro cucine! Le video-ricette infatti hanno una duplice funzione, quella basic di insegnare a preparare un piatto, ma anche quella di far vivere un’esperienza più completa rispetto ad una semplice foto, che riesce a rendere perfettamente, perché finché non lo si vede non lo si capisce completamente, il concetto a volte poco definito di “un pizzico di sale” o “un bicchiere di latte”. Un esempio concreto è quello di Benedetta Rossi che solo a novembre ha prodotto 33 video ottenendo più di 6 milioni di visualizzazioni, un risultato davvero notevole!

Vuoi restare aggiornato sulle classifiche e su tutte le novità sul mondo dell’Influencer Marketing? Iscriviti alla nostra newsletter. 

ISCRIVITI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *