Creator versus Influencer: due prospettive dell’Influencer Marketing

creator

Hai mai pensato che l’Influencer Marketing potrebbe essere una “bolla” a rischio esplosione? La nostra recente ricerca sull’utilizzo degli hashtag della trasparenza mostrano che i contenuti generati dagli Influencer nel 2018 sono aumentati del 42% rispetto al 2017.

Il consenso generale conseguente la ricerca è che l’Influencer Marketing sta continuando a prospettare una forte crescita e a supportare i brand verso il successo. Ma, come sappiamo, sono i dettagli a fare la differenza. La nostra analisi ha messo in evidenza che i post con engagement e reach più alta sono quelli delle celebrity, proprio come ci aspettavamo. Tuttavia, comparando questi contenuti con quelli dei “Macro” Creator – al di sotto di 1M di follower – la differenza è notevole. Non tutti gli Influencer sono uguali, non tutti gli Influencer sono Creator.

Non tutti gli Influencer sono Creator.

Noi di Buzzoole preferiamo definire Creator gli Influencer con particolari doti creative. Non tutti gli attori di questo mercato fanno della creatività la propria priorità, molti continuano ad anteporre numero di follower e reach all’importanza del contenuto stesso.

Non che questo sia sinonimo di poca efficienza, ma sicuramente è indicativo del fatto che i Micro Creator si impegnino di più per realizzare contenuti particolarmente autentici e ispirati così da assicurarsi un riscontro positivo da parte dei propri follower. Inoltre mostrano una tendenza maggiore a rifiutare le campagne che non sono coerenti con i loro profili o che potrebbero metterli in cattiva luce con i propri follower. Il motivo? I Creator hanno un rapporto più stretto con i follower, che spesso li considerano come esperti di un determinato settore.

Influencer Marketing Hub riporta che il 67% degli Influencer accetta con molta probabilità circa il 50%, o anche meno, delle campagne che gli vengono offerte. Questo dato è molto importante perché dimostra che l’autenticità è un fattore cruciale per loro: prova che sono ben disposti a sponsorizzare brand in cui credono davvero. È il livello più alto di autenticità che i nostri clienti apprezzano particolarmente ed è il motivo per cui i brand utilizzano sempre più spesso contenuti generati dagli Influencer anche per altre tipologie di campagne.  Il basso numero di collaborazioni accettate può dipendere anche dal fatto che i micro Influencer hanno una forte connessione e creano un forte legame con il loro pubblico, oltre al fatto che sono riluttanti a sponsorizzare qualsiasi prodotto gli capiti.

Com’è emerso dalla nostra analisi sull’utilizzo degli hashtag della trasparenza, i post più engaging sono di celebrity come Fedez, Belen Rodriguez, Giulia De Lellis e tanti altri. Molto spesso i contenuti delle celebrity non sono particolarmente creativi o originali, la frequenza di pubblicazione però mostra un numero di collaborazioni molto alto. Sebbene la creazione di contenuti per i social sia a tutti gli effetti un lavoro anche per loro, a meno che non ci siano alle spalle dei veri e propri team artistici, le loro collaborazioni si limitano a scatti con la presenza del prodotto, senza troppo impegno nel metterlo in evidenza o nell’enfatizzarne caratteristiche o benefici. A cosa è dovuto questo diverso modo di concepire il ruolo dell’Influencer? Sicuramente alla consapevolezza che avendo seguiti molto massicci, il loro contenuto verrà visto da migliaia di follower a prescindere dalla qualità o dall’originalità del post stesso. La creatività quindi non è una priorità per le celebrity, è invece essenziale per i Content Creator ed è proprio questa la differenza sostanziale tra le due categorie di Influencer.

La scelta del Creator giusto dipende dagli obiettivi che ti prefiggi, sicuramente le celebrity e alcuni instagrammer possono raggiungere una visibilità molto alta e creare interesse intorno al tuo brand. Ma se vuoi collaborare con qualcuno particolarmente creativo e appassionato ai propri contenuti, qualcuno che si impegni ad esaltare il tuo brand per i propri follower, probabilmente un Creator è la soluzione migliore.

Scopri come collaborare con i content Creator della nostra community e inizia la tua campagna con noi!

CONTATTACI

Questo articolo è disponibile anche in: Inglese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *